Edipo a Colono. Dolore e mistero

Adriana Bagnoli (da Sofocle)

con: Lorenzo Casati, Sara Gallotti, Miriam Gaudio, Gianluca Rota, Giovanni Spadaro.

regia: Adriana Bagnoli, Matteo Bonanni

Lo spettacolo è un affondo e in parte una riscrittura dell’ Edipo a Colono, una delle tragedie più complesse e particolari che si pone a conclusione di tutta la riflessione di Sofocle sulla figura di Edipo. È l’ultima tragedia che l’autore scrive prima di morire e la ambienta là dove lui stesso era nato. Racconta della morte di Edipo e arriva dopo vent’anni dall’Edipo Re: sembra dire che quando si muore si torna a casa, dove ti conoscono davvero.
L’eroe tragico dopo essersi accecato per il troppo dolore si presenta agli abitanti di Colono dicendo “le mie parole vedono”: egli cioè conosce intimamente la realtà oltre l’apparenza, oltre i confini dettati dagli uomini, dal
potere, dagli stessi rapporti di sangue.

È un dramma misterioso, si svolge in un bosco sacro ed è pieno di segreti, oracoli, domande. Pone al centro il senso della sofferenza, della distanza tra gli uomini o della loro possibile comunione; racconta di una città in preda alla
peste che tenta di salvarsi cercando i colpevoli e di un’altra che si mantiene salda poggiando sulla vera giustizia.
Il reietto e mendicante Edipo non smette di essere uomo e muore misteriosamente chiamato per nome da quegli dei che erano sembrati così ostili con lui; muore facendo una promessa a chi lo ha accolto: “un bene ti svelerò, che resiste al tempo”.

Lo spettacolo è in programmazione:

04/07/2020 h21:30 - Parco XXV aprile - Seregno